DEEJAYS SET
 
RUDEEJAY
Torna indietro
Il destino scritto nel nome, Rudeejay. Storia unica perché autentica, capace di trascinare, conquistare, ispirare la gente e la direzione del settore, anticipando tempi e tendenze in un vortice in cui passo per passo si conferma pioniere, scalatore, precursore in un percorso di crescita e maturazione fatto di conferme che si susseguono senza sosta. Nuovi cardini, l’apertura di Rudeejay al concerto di Jovanotti a Firenze e dei DJ Set di Axwell / Ingrosso, Benny Benassi, Deorro, i remix per Bob Sinclar, Martin Solveig, Afrojack, le collaborazioni con Gabry Ponte, DJs from Mars, ANGEMI, il primato che lo ha visto come unica conferma in console per dieci anni consecutivi al Papeete di Milano Marittima, in un viaggio che lo porta ovunque in Italia ma anche in Austria, Spagna, Svizzera, Croazia. Da deejay a produttore, col progetto di lancio ‘Omonimo’ per “Wanna B Like A Man” e “Two” seguiti dalla hit “The Rhythm Is Magic” che oltrepassa il milione di visualizzazioni complessive su YouTube, quindi soprattutto anticipatore di un futuro sempre più social in cui Rudeejay si è dedicato a mash-up e bootleg provocando immediatamente l’ennesimo boom d’interazioni, fino a sentirli passare durante il leggendario festival Tomorrowland. L’inarrestabile successo di pubblico va oltre numeri che crescono esponenzialmente giorno per giorno, scandito dallo spirito, dalla tenacia, dalla passione che mette in ciò che fa. Impossibile racchiuderlo dentro una definizione o cifra, la sua vita è in movimento come le migliaia di persone che fa ballare ogni settimana. Il destino di Rudeejay non a caso era già scritto nel nome.
RUDEEJAY
TWITTER
Apri
VIDEOS
Apri
SOUNDCLOUD
Apri
SHARE THIS