LIVE
 
VIOLA VALENTINO
Torna indietro
Dopo un primo esordio musicale nel 1968, come Virginia, con il 45 giri Dixie (prodotto da Gino Paoli) si dedica all'attività di fotomodella. Viene notata, però, dal produttore Giancarlo Lucariello (all'epoca manager dei Pooh e già creatore dell'immagine di cantanti di successo come Alice). Nel 1978, Viola partecipa all'unico album dei Fantasy, gruppo rock formato da Tony Cicco dopo lo scioglimento della Formula 3 e una breve parentesi di quest'ultimo come solista. Oltre a Tony Cicco (batteria, tastiere), facevano parte del gruppo Danilo Vaona (voce) e Luigi Lopez (chitarra, nonché autore insieme a Carla Vistarini, sorella di Mita Medici). L'album si intitola Uno ed è prodotto da Giancarlo Lucariello, Il pezzo d'esordio è Cantando, in cui la voce principale è proprio quella di Viola. Il vero debutto e il successo arrivano però nel 1979, quando incide per la Paradiso, con il nome d'arte di Viola Valentino, la canzone Comprami, un successo che vende ben 500.000 copie tra Italia e Spagna e diventa la sua canzone più conosciuta. Lucariello aveva ritagliato per lei un'immagine sexy ma al contempo dolce che si era rivelata vincente, così come l'impostazione vocale, per lo più volutamente sussurrata, che è diventata il carattere più riconoscibile e particolare del suo stile. Nel 1980 esce il secondo singolo della cantante, Sei una bomba, altro brano presentato al Festivalbar e al Cantagiro. In autunno, esce invece Anche noi facciamo pace, presentato al concorso La gondola d'oro di Venezia, e un primo album dal titolo Cinema. Nel 1981 esce il singolo Sera coi fiocchi, sigla di chiusura del programma televisivo Domenica in. Nell'estate dello stesso anno, esce Giorno popolare, ennesimo singolo di successo con cui Viola arriva in finale alla manifestazione canora Vota la voce. Conquista, inoltre, due copertine dell'edizione italiana del noto mensile Playboy. Nel 1982 partecipa per la prima volta al Festival di Sanremo col brano Romantici ottenendo un clamoroso successo. Il 45 giri della canzone vende ben 400.000 copie e il pezzo diventa, insieme a Comprami, uno dei brani simbolo di Viola. Dopo Sanremo, esce il suo secondo 33 giri, un album-raccolta intitolato In primo piano, che comprende inediti e brani già editi (una selezione di lati A e lati B di alcuni dei singoli fino ad allora pubblicati). Nello stesso anno, al culmine del suo successo, partecipa al film Delitto sull'autostrada (di Bruno Corbucci, con Thomas Milian) ed entra in classifica con la rispettiva colonna sonora, Sola, una delle sue canzoni più famose, in cui affianca al suo tipico sussurrato parti di cantato più acute. La canzone è anche accompagnata da un video incentrato su primi piani della bella Viola nei panni di una modella sul set di un servizio fotografico. Nel 1983 torna al Festival di Sanremo con Arriva arriva, pezzo che coniuga atmosfere musicali brasiliane con un testo poetico e malinconico;canzone che oggi Viola considera tra le sue preferite. Nel frattempo partecipa a un altro film: Due strani papà (1983), con Pippo Franco e Franco Califano. Partecipa al Disco per l'Estate con i singoli Verso sud (1984) e Addio amor (1985), piazzandosi per due anni di fila al secondo posto Nel 1985 esce, inoltre, il concept EP intitolato L'angelo, mentre l'anno successivo partecipa al Festivalbar con il brano Il posto della luna riuscendo a riottenere un piccolo successo. Grazie al ritorno di popolarità nel 1986 torna per la terza e ultima volta sugli schermi come attrice, assieme a Fabrizia Carminati e Pamela Prati, nel film Le volpi della notte, realizzato dalla Fininvest e ispirato alla serie Charlie's Angels. Nel 1987 esce il singolo Devi ritornare che strizza nuovamente l'occhio alle sonorità dei brani che avevano contraddistinto il suo repertorio fino al 1984. Seguono quattro anni di silenzio discografico. Gli anni '90 Nel 1991, esce l'ultimo lavoro per la CGD (che nel frattempo aveva assorbito il catalogo della Paradiso), la raccolta Un angelo dal cielo, che comprende tutti i successi di Viola, più gli inediti Un angelo dal cielo e Quasi mezzanotte, che escono anche come singoli. Nel 1994, passata alla Ricordi, pubblica un nuovo album dopo molti anni: il titolo è, significativamente, Esisto, con testi, tra gli altri, di Mogol, Gianni Bella e Grazia Di Michele. Nel 1994 pubblica anche il singolo Me marito se ne ito...una canzone ironica e scherzosa...uan della primissime a ritmo di meneito. Nel 1995, esce il singolo Probabilmente niente, firmato da Oscar Prudente e nel 1996, è la volta di Estasi/Dall'Atlantico a Napoli. È in questi anni che Viola inizia ad abbandonare il canto sussurato che l'aveva resa famosa ai tempi della CGD per cominciare a cantare con la sua voce piena di contralto. Nel 1998, pubblica una versione in italiano di Libertango di Astor Piazzolla, intitolata "Anime d'autunno", e la raccolta di remake Il viaggio, con tutti i suoi principali successi in nuove versioni riarrangiate e ricantate. Il lancio del cd è promosso attraverso il nuovo singolo Come quando fuori piove, accompagnato da un videoclip che mostra varie scene di Viola in viaggio su un Maggiolino decapottabile. Gli anni Duemila Nel 2000 collabora con il gruppo rap Zerodecibel per la realizzazione di una cover in chiave ironica della celebre Comprami, intitolata Comprami 2000: il pezzo è accompagnato da un videoclip divertente e malizioso in cui figurano, oltre a Viola e al cantante degli Zerodecibel, vari transessuali e, come guest star, Platinette. Nel 2002, collabora con Alberto Camerini alla realizzazione del singolo La surprise de l'amour, particolarissimo brano inciso in varie versioni. Nel 2004, esce la doppia raccolta Made in Virginia, con cui Viola Valentino festeggia i venticinque anni di carriera e che raccoglie il meglio della sua produzione più tre inediti (Dea, F.a.T.a e La schiava). La compilation contiene, tra l'altro, la sua personale versione di Amore stella, canzone con cui Donatella Rettore partecipò al Festival di Sanremo 1986, obbligata dalla sua casa discografica di quel periodo, ma che era stata scritta e pensata proprio per Viola, a cui fu tolta all'ultimo momento e a cui si diede in cambio la possibilità di partecipare al Festivalbar con Il posto della luna. Nel 2006, partecipa alla terza edizione del reality show Music Farm, dove viene eliminata durante le prime settimane e discute aspramente in diretta con Loredana Bertè in veste di opinionista. Pubblica subito dopo, sfruttando la visibilità ottenuta con il programma, il cd singolo Barbiturici nel thè, l'ultima esperienza come autore dell'autore Bruno Lauzi, deceduto pochi mesi dopo. Nonostante l'assenza di promozione il singolo riesce a fare una breve comparsa nella top50 dei singoli FIMI. Nel 2007 debutta a teatro con la commedia musicale La surprise de l'amour, con Manuel Casella, Leda Battisti e Stefano Sani. I tacchi di Giada Il 18 settembre 2009 esce su etichetta CMP/Edel un nuovo EP di inediti intitolato I tacchi di Giada. Il disco contiene sei pezzi dalle sonorità attuali e segna una notevole maturazione della sensibilità interpretativa di Viola: il filo conduttore dei brani è costituito dal mondo delle donne, che viene raccontato attraverso brani a volte impegnati altre più spensierati, con una particolare attenzione per il tema del dolore, della sofferenza e della violenza. Nonostante la scarsa promozione e una distribuzione ridotta, l'EP riesce a entrare, a pochi giorni dall'uscita, alla posizione #81 della classifica dei dischi più venduti nel circuito di negozi La Feltrinelli/Ricordi Media Stores.L'EP è anche su gli on line Stores ITUNES e DADA. L'impegno sociale di Viola continua anche nell'Estate 2010 con il brano"Domani è un altro giorno"contro l'omofobia ed eletto inno dell'Arcigay.La canzone è uno degli inediti del nuovo album in uscita il 16 Novembre 2010 e intitolato"Alleati non ovvi" e che riproporrà i brani di I tacchi di Giada, l’ultimo Ep più 6 inediti 16 novembre 2010 uscirà su etichetta CMP/Edel un nuovo cd extendig version de I tacchi di Giada, di cui contiene i sei brani più altri 6 inediti;L’idea di estendere il progetto a qualcosa di più corposo prende corpo soprattutto perché la voglia di esporsi denunciando “l’amore non amore” è molto forte. Già dalla copertina si evince una chiave di lettura ben chiara con, da una parte, una Viola Valentino serena, dolce e trasudante “amore” mentre dall’altra una Viola Valentino diversa, famelica, rabbiosa, una Viola che tira fuori i denti urlando il suo disappunto, il suo “non amore”. Entrambe le due facce sembrano e vogliono però allearsi tra di loro anche se tale alleanza non appare poi così ovvia e scontata. Nell’album in uscita il 16 Novembre, anche nei nuovi brani Viola canta e denuncia storie molto forti e prosegue il percorso di ricerca, impegno e maturità iniziato nel 1993 con “Esisto”. In “Domani è un altro giorno” vi è una chiara denuncia contro l’omofobia, “sentimento” ancora presente nel nostro paese, dove una Viola risoluta si cala nei panni di un uomo e da tale urla il proprio dolore non tralasciando alcun particolare. Il brano è stato immediatamente adottato dalla comunità omosessuale ed è diventato colonna sonora degli ultimi gay pride svoltasi a Napoli e Palermo, forte anche degli oltre 400000 contatti avuti su Youtube. In “Perduto amore” si racconta di un amore finito ma mai dimenticato, di un amore malinconico la quale fine non è mai stata voluta veramente; anche “Le prove di un addio”, parla della fine di un amore, ma in questo caso è una fine quasi programmata dove ci si chiede se dopo aver preso una decisione, per quanto dolorosa ma definitiva, si possa realmente stare meglio. In “Lungometraggio”, prospettiva di tutto ciò che abbiamo intorno, si ha un preciso riferimento al sociale e i pregiudizi razziali, qui raccontati con una serie di esatti contrari (bianchi o neri - belli o brutti) che vengono però inglobati in una unica cellula rendendoli alleati tra di loro e compagni di un breve viaggio. “Suoni di luce”, è una sorta di “Thelma & Louise” al maschile, vi è apparentemente l’amore gioioso e spensierato ma in realtà si nasconde la voglia esasperata di lasciare ciò che di brutto ci circonda, ed andare alla ricerca di pace e serenità. Conclude la serie dei brani inediti “La musica non c’è”, un brano molto divertente dai suoni che ricordano molto la disco anni 70/80 e che sicuramente non tarderà a fare capolino nelle discoteche. Un duetto che Viola esegue con Eleonora Magnifico, un personaggio dalla personalità artistica poliedrica, la prima cantautrice en travestì italiana, che ha scritto questo pezzo evocando gli anni 70/80 con citazioni e atmosfere vintage. Eleonora ha chiesto a Viola di ricantare in quel modo soffiato e sexy che aveva abbandonato. Viola dopo averci pensato ha accettato con intelligenza e parole sue ha esclamato - "lo faccio solo per te" -.Il risultato è un gioco divertente che rende il tutto ancora più autentico dove la voce di Viola avvolge l'intera canzone con passione ed estrema eleganza. Gli altri brani presenti nella pubblicazione sono quelli contenuti nell’ep - concept album dove Viola ha toccato temi più volte definiti scomodi quali lo stupro e la violenza in ambito familiare. Due brani in particolare,” I Tacchi di Giada” e “Daisy”, raccontano e denunciano una piaga sociale che purtroppo a tutt’oggi riempie dolorosamente le cronache quotidiane dei media. “Cha caldo fa” , “Miraggio”, “Dimenticare mai” si soffermano ad analizzare amori maledetti. Completa la pubblicazione il libro in digitale “I Tacchi di Giada, romanzo ispirato dalla canzone omonima scritta da F.Altobelli, scritto da Daniela e Luigi Matta, quest’ultimo anche nella veste ufficiale di produttore esecutivo dell’intero progetto. L’album 2010 è stato registrato e mixato al Metropolis Studio da Alessandro Marcantoni. Direzione artistica Egidio Perduca, masterizzato al Nautilus Studio da Antonio Baglio. Produzione esecutiva Luigi Matta per Short Moon, Prodotto da Luca Venturi, distribuzione EDEL. Nel Maggio 2011 Viola in occasione della giornata mondiale contro l'omofobia incide la canzone già contenuta in "alleati non ovvi in italiano"DOMANI E' UN ALTRO GIORNO(A:GALLO)in francese, inglese e spagnolo. Nel 2012 è esce a Settembre l'uscita di un nuovo Ep dal titolo"Panna,Fragole e Cipolle" (scritto,arrangiato e prodotto da G.Germanelli e F.Mignogna)anticipato dall'uscita l' 8 Giugno 2012 del singolo"STRONZA"(di Giovanni Germanelli- Francesco Mignogna ) mix e mastering by Firstline Studio di Marton Alex,promo radio L.G. Communication www.alexlagamba.it (Alex La Gamba)... by Cama Records Dall'Ep sono stati estratti 3 singoli; oltre a "Stronza" anche "L'unica Donna"(con videoclip ufficiale) e "C'est la vie" feat il Mingno;il 10 Giugno 2013 è uscito su Itunes il singolo"D'Estate"che anticipa il "The best"di previsto in uscita per l'inverno.
VIOLA VALENTINO
TWITTER
Apri
VIDEOS
Apri
SHARE THIS