MANUELA ARCURI
Manuela nasce ad Anagni l’8 gennaio 1977 sotto il segno zodiacale del Capricorno. Trascorre la sua infanzia e adolescenza a Latina dove frequenta il Liceo Artistico e successivamente si trasferisce a Roma per iscriversi all’Accademia Nazionale di Arte Drammatica. Giovanissima, già dall’età di 15 anni si avvicina al mondo dello spettacolo. La sua bellezza, il suo carisma e la sua intraprendenza le permettono di comparire in diversi servizi fotografici e di partecipare a diverse sfilate di moda.
Ma il sogno di Manuela è un altro: fare l’attrice. A 17 anni debutta nel modo del cinema con un ruolo nel film “I Buchi Neri” di Pappi Corsicato e recita una piccola parte neI film “I laureati” di Leonardo Pieraccioni. Il vero trampolino di lancio arriva grazie a Carlo Verdone nel film “Viaggi di nozze” dove interpreta la ‘coatta’ Mara, partecipazione che le aprirà le porte per comparire nella tradizionale commedia di Natale “A spasso nel tempo” a fianco di Christian De Sica e Massimo Boldi.
Inizia così un periodo intensissimo per Manuela che si cimenta nel grande e nel piccolo schermo recitando nella fiction “Disokkupati”, “Con le unghie e con i denti” e rivestendo un ruolo importante nel film di Giorgio Panariello “Bagnomaria”. Il 2000 è l’anno della consacrazione: la vediamo recitare a fianco di Alessandro Gassman e Ricky Tognazzi nella pellicola “Teste di cocco” e in “A ruota libera” di Vincenzo Salemme a fianco di Sabrina Ferilli. Nello stesso anno è protagonista di un calendario sexy per GenteViaggi e l’anno successivo posa per Panorama diretta dal fotografo Conrad Godly. La notorietà raggiunta le porta notevoli scritturazioni per “Mai dire Gol”, “Carabinieri 1/2″, “San Remo” e “Scherzi a Parte”.
Partecipa come protagonista nei video di canzoni di successo come “Liberi da noi” di Gigi D’alessio, “Somewhere here on heart” di Prince e “Ancora qui” di Renato Zero.
Nella sua versatilità si mette alla prova con notevole successo anche nel teatro per le commedie “Liolà” nel 2006, “Il primo che mi capita” (2008) e “A pretty story of woman” (2010). L’attrice lavora senza sosta anche per la televisione, amatissima e seguitissima dai telespettatori di “L’onore e il rispetto”, “Donne Sbagliate”, “Io non dimentico” , “Mogli a pezzi”, “ll peccato e la vergogna” che definisce ‘il ruolo più impegnativo ma anche il più bello della mia carriera’, “Sangue caldo” .